venerdì 7 febbraio 2014

Gulash ungherese


Il gulash è un piatto tipico ungherese, come molti sapranno.
 
Ho letto molte ricette su internet e molte si presentano come "ricetta originale" anche se poi sono una diversa dall'altra! Allora quale sarà mai la ricetta originale di questo gustoso spezzatino? La risposta è molto semplice: non lo so e, francamente, non mi interessa. In fondo chi ci può garantire l'originalità di un piatto tradizionale? Non credo, infatti, che esista una ricetta del gulash depositata tipo quella della Sacher (che poi è segreta!!!). Le ricette della cucina tradizionale di ogni paese sono passate attraverso anni e anni di modifiche dovute ai gusti personali dei cuochi e/o alle necessità per carenza di ingredienti fondamentali, quindi, a meno che non si torni indietro nel tempo fino al momento in cui è nato un piatto, ritengo che sia piuttosto improbabile riuscire a parlare di ricetta originale.
 
Il gulash che preparo io, secondo le indicazioni di una mia amica che ha una zia ungherese, è una discreta imitazione di quello che ho mangiato in Ungheria. Ovviamente anche le indicazioni che mi sono state fornite dalla mia amica sono state leggermente modificate in base al mio gusto personale.
 
Questo post, quindi, non ha la pretesa di presentare la ricetta originale del gulash ungherese, ma di quello che si prepara in casa mia. La cosa più importante è che per preparare questa pietanza si utilizzano ingredienti naturalmente privi di glutine!
 

Ingredienti:

1 kg di muscolo di manzo

(è importante che sia muscolo e non un altro taglio)

2 carote

1 grossa cipolla

1 cucchiaio di strutto

(il alternativa potete usare il burro o semplicemente olio evo)

Almeno 2 cucchiai colmi di paprica dolce

(ce ne vuole davvero tanta, quindi non abbiate paura di abbondare... tanto non pizzica!!!)

1/2 cucchiaino di semi di cumino

3-4 pomodori maturi

2 peperoni

(io uso quelli rossi anche se mi dicono che sarebbe preferibile usare quelli verdi)

Pochissimo concentrato di pomodoro

3-4 papate

Un bicchiere di vino rosso

Sale q.b.

Pepe (poco)

 
 

 
Per prima cosa tagliamo la carne a cubetti di circa 3 cm (mi raccomando, voglio vedervi tutti con il righello di precisione!!!). Condiamo il nostro spezzatino con la paprica, un po' di sale, una spruzzata di pepe, i semi di cumino e mettiamolo in frigorifero coperto intanto che prepariamo gli altri ingredienti. Questa operazione consentirà alla carne di assorbire bene tutti gli aromi.
 
 
Intanto che la nostra carne riposa, spelliamo i pomodori e riduciamoli in polpa e tagliamo i peperoni a fettine grossolane. Anticipiamoci il lavoro e tagliamo anche le patate a cubettoni.
 
 
In una capiente pentola mettiamo a soffriggere le carote e la cipolla tritate in un po' di strutto (olio o burro se preferite). Occhio: carote e cipolla dovranno cuocere senza abbrustolirsi, quindi regolate la fiamma.
 

Aggiungiamo al soffritto la nostra carne. Senza farla attaccare al fondo della pentola, facciamole prendere colore da tutte le parti e poi aggiungiamo il bicchiere di vino che avremo leggermente intiepidito (intiepidire il vino prima di versarlo sulla carne dovrebbe evitare un brusco abbassamento di temperatura della stessa che potrebbe renderla amara... Lo dice sempre mia madre che lo ha sentito durante un programma di cucina in tv... Insomma, se lo dice la mamma bisogna farlo!!).
 
 
Solo quando il vino sarà completamente evaporato, aggiungiamo i pomodori e i peperoni e un poco di concentrato di pomodoro (più o meno 1-2 cucchiai). Lasciamo insaporire due minuti e copriamo d'acqua tiepida. Facciamo cuocere il tutto per una quarantina di minuti a fiamma bassa e semicoperto.
 
N.B.: Se utilizzate la pentola a pressione questo passaggio sarà molto più veloce!
 
A cottura quasi ultimata della carne, aggiungiamo le patate e terminiamo la cottura.
 
Il gulash si presenta come una specie di zuppa piuttosto liquida, ma se preferite una consistenza più corposa, il mio consiglio è di raccogliere patate e peperoni a cottura ultimata, frullarli (va bene anche solo una parte) ed aggiungere la crema ottenuta al brodo.
 
Buon appetito!!!